Il professionista disciplinarmente cancellato dall’albo, a quali condizioni può esservi reiscritto?

§ 1. Premessa. La cancellazione non è più prevista come sanzione disciplinare (cfr. art. 52 L. n. 247/2012), sicché il quesito in epigrafe non può che riferirsi al periodo precedente l’entrata in vigore della nuova Legge professionale. Ciò detto, occorre altresì premettere che, nonostante l’orientamento contrario espresso dal Consiglio Nazionale Forense, la giurisprudenza di legittimità sostiene che il […]

Read More &#8594

L’interruzione (ad libitum) del processo per dimissioni o revoca dell’amministratore condominiale

Nel corso del giudizio in cui sia parte costituita un condominio, la cessazione del rapporto di rappresentanza per dimissioni o revoca dell’amministratore condominiale comporta l’interruzione del processo ex art. 300 cpc (purché l’evento sia dichiarato in udienza ovvero notificato alle altre parti dal procuratore costituito, altrimenti il rapporto processuale prosegue con l’amministratore dimissionario), a meno […]

Read More &#8594

Mi spiace, il POS non è obbligatorio

[La tesi di cui appresso ha trovato espresso conforto nella recente Circolare del CNF] Da più parti si legge che, dal 30 giugno 2014 (la data originaria  del 1° gennaio 2014 è stata prorogata dal c.d. “millerproroghe” – DL 30 dicembre 2013 n. 150, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2014 n. 15, in vigore […]

Read More &#8594

PEC, firma digitale e marca temporale: cosa NON sono

La PEC ha sì il valore di una “raccomandata digitale”, ma di per sè non equivale a spedire una dichiarazione anche sottoscritta dal mittente (che richiede la firma digitale). La firma digitale ha sì il valore di una “firma autografa”, ma di per sè non attribuisce al documento così firmato anche una data certa (che richiede la marca temporale). […]

Read More &#8594

Notifiche telematiche in proprio solo dopo il 15 dicembre prossimo

Ho letto con molto interesse questo articolo del collega Carlo Piana, conforme peraltro a questo del collega Maurizio Reale (il quale ultimo però, a dimostrazione della scivolosità della materia, ha recentemente mutato opinione rispetto a quanto sostenuto “a caldo” in questo articolo), e ne condivido lo spirito delle premesse. A mio modesto avviso, tuttavia, le conclusioni cui entrambi pervengono non […]

Read More &#8594

Agli albori del ragionamento (giuridico): la nascita della motivazione

Fa una certa impressione leggere che, in tempi ancora relativamente recenti, i tribunali assegnassero torti e ragioni, nonché pene -anche capitali- ed assoluzioni esclusivamente in forza del c.d. “misticismo processuale”, cioè senza minimamente (dover) giustificare le proprie decisioni, giacché l’obbligo di motivare le sentenze fu introdotto soltanto nel 1774, a Napoli. Ciò fa ancor più impressione se sol si […]

Read More &#8594